Le destinazioni

PADOVA E VAN GOGH
Padova è una città meravigliosa, che merita di per sè il viaggio, ma nei prossimi mesi c'è un motivo in più per visitarla.
Al centro San Gaetano sarà allestita fino ad aprile 2021 la mostra “ VAN GOGH. I colori della vita”: un vero e proprio racconto della vita dell’autore attraverso una raccolta di 82 sue opere, tra quadri e disegni, tra i quali i celeberrimi “Il seminatore”, l’“Autoritratto con il cappello di feltro”, “Il postino Roulin” per citarne alcuni. Non mancano poi opere di Gauguin, Seurat, Signac, Millet e altri celebri pittori che hanno avuto una forte influenza sull’artista.

Sulla scorta di questa magnifica mostra, vogliamo quindi proporvi un week end a Padova e dintorni: il soggiorno prevede 2 notti in una struttura da noi selezionata nel cuore della città.

Il primo giorno proponiamo di dedicarlo alla visita della mostra di Van Gogh e ad un primo assaggio dei tesori cittadini: non dimentichiamo che Padova ha una rete di portici che si sviluppa per oltre 20 km e quindi passeggiare per il centro, anche in caso di condizioni atmosferiche non del tutto propizie, è altamente suggestivo. Vi attendono le magnifiche piazze (Piazza delle Erbe, Piazza della Frutta e Piazza dei Signori), il Palazzo della Ragione (con il famoso “Salone” dal soffitto ligneo a carena di nave), il Caffè Pedrocchi (inaugurato nel 1831), Palazzo del Bò (sede dell’Università di Padova dal 1493), le vie dell’antico Ghetto ebraico.

Per il secondo giorno, non può mancare la visita alla Cappella degli Scrovegni, con il magnifico ciclo pittorico di Giotto. Si continuerà poi la scoperta del centro cittadino: Prato della Valle (una delle più grandi piazze d’Europa, decorata da 78 statue che rappresentano altrettanti personaggi illustri nati o vissuti a Padova) su cui si affacciano antichi palazzi nobiliari e la Basilica di Santa Giustina, il Duomo, il celeberrimo Santo (ovvero la Basilica di Sant’Antonio, sulla cui piazza sorge il monumento al Gattamelata, opera di Donatello), l’Orto Botanico (dal 1997 considerato patrimonio dell’umanità dell’Unesco). L’elenco può continuare e l’unico freno potrebbe essere l’eventuale stanchezza…

Per il terzo ed ultimo giorno, invece, vi proponiamo la visita di due magnifici boghi nella provincia di Padova.
Il primo è Arquà Petrarca: il nome deriva ovviamente dal famoso poeta, Francesco Petrarca, che qui trascorse parecchi anni della sua maturità fino alla sua morte. Sembra di tornare in pieno Medioevo e la visita della casa del poeta è alquanto suggestiva.
La seconda proposta, invece, è Montagnana, bandiera arancione del TCI: ha una delle cinte murarie medievali meglio conservate in Europa all’interno della quale si conserva il centro, in parte di stampo rinascimentale, di questa piccola, ma splendida cittadina. Nelle vicinanze, merita uno sguardo Villa Pisani, progettata da Andrea Palladio.

Per maggiori info sul vostro week end a Padova scrivete a: [email protected]






[email protected]   Tel. +39 348 7300488