Le destinazioni

AFRICA AUSTRALE

PROPOSTE DI VIAGGIO
DIAMANTE TOUR OPERATOR 

SUDAFRICA, NAMIBIA, BOTSWANA.

MERAVIGLIE SUDAFRICANE
 
CAPE TOWN – MPUMALANGA - KRUGER
10 Giorni / 7 Notti
Partenze garantite con MINIMO 2 PARTECIPANTI ogni LUNEDI’
Hotels & Lodge: 4 / 5 stelle - Pasti: prime colazioni - 5 pranzi - 5 cene
Voli di linea - Guide/accompagnatori locali di lingua italiana
 
Un classico della programmazione. Un itinerario accattivante con un’alta qualità ad un prezzo sorprendente. Il tour inizia a Cape Town, città tra le più trendy al mondo tra paesaggi di grande suggestione, nello splendido “The Table Bay Hotel”, appartenente alla catena “The Leading Hotels of the World”, per poi proseguire nell’esplorazione della bella provincia del Mpumalanga e l’esclusiva Riserva di THORNYBUSH, dove la natura si afferma nel suo più totale splendore.
 
1° giorno: Italia/Città del Capo
Partenza dall’aeroporto prescelto per Johannesburg/Città del Capo con voli di linea via Europa o Dubai. Cena e pernottamento a bordo.
 
2° giorno: Città del Capo (40Km)
Arrivo in tarda mattinata. Incontro con la guida locale di lingua italiana e trasferimento al “The Table Bay Hotel”, nel cuore del vivace “Victoria & Alfred Waterfront”, la zona più bella e caratteristica della città con tantissimi negozi e ristoranti, senza dubbio la meta più apprezzata dai turisti italiani. Nel pomeriggio si effettua una visita panoramica della città, fondata nel XVII secolo come punto di riferimento della Compagnia delle Indie Olandesi. Non mancherà una sosta nel colorato quartiere malese e, condizioni atmosferiche permettendo, si salirà in cabinovia (biglietto da acquistarsi in loco), sulla straordinaria Table Mountain, simbolo stesso della città nonché riferimento visivo molto strategico anche per gli antichi navigatori. Nelle giornate più limpide il panorama da quest’altezza (1000 mt slm) è a dir poco suggestivo. Al termine rientro in albergo e cena all’esclusivo Ristorante “Atlantic” del Table Bay. Pernottamento.
 
3° giorno: Cape Town (160 Km)
Prima colazione ed incontro con la guida locale di lingua italiana e partenza per una meravigliosa giornata dedicata alla visita della Penisola del Capo, un lembo di terra di rara bellezza che separa idealmente le fredde e tumultuose acque dell’Oceano Atlantico dalle più calde e miti acque dell’Oceano Indiano. Attraversando le aree residenziali di Cape Town quali Sea Point, Camps Bay e Llandudno si giunge nella splendida baia di Hout Bay. Qui è prevista una sosta per una breve escursione in barca (circa 30 minuti) per ammirare una nutrita colonia di foche che hanno di fatto monopolizzato una serie di scogli appena fuori la baia. Questa visita può essere effettuata solo se le condizioni del mare sono favorevoli. Possibilità di acquistare qualche souvenir in una delle tante bancarelle presenti nel porto prima di proseguire verso la Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza in un’alternarsi di grandiosi paesaggi. Un breve tragitto in funicolare conduce sulla sommità di “Cape Point” per ammirare il luogo virtuale dell’incontro dei due oceani. Al termine proseguimento verso Simons Town, sede della Marina sudafricana, non prima di aver sostato presso un rinomato ristorante locale per un gustoso pranzo a base di pesce. Sulla spiaggia di Boulder, tra villette sul mare e splendide spiagge, si potrà ammirare da pochi passi una simpatica colonia di pinguini. Rientro in hotel, via Muizenberg. Serata a disposizione.
 
4° giorno: Cape Town
Prima colazione. Giornata a disposizione per visite a carattere facoltativo o per shopping nel “Victoria & Alfred Waterfront” ricco di centri commerciali e ristoranti. La posizione strategica dell’hotel vi permetterà di muovervi in totale autonomia essendo il The Table Bay parte integrante del Waterfront ed ad esso direttamente collegato. Per chi lo desideri è possibile prenotare un’interessante escursione nella vicina regione dei vigneti per degustare i rinomati vini sudafricani e visitare le storiche cittadine di Stellenbosch, Paarl e Franschoek dove i tanti edifici in classico stile “Cape Dutch” contribuiscono a creare un’atmosfera molto romantica. Durante il periodo Luglio/Novembre consigliamo anche la visita di Hermanus, sull’Oceano Indiano, per ammirare le balene che durante l’inverno australe si avvicinano sotto costa per dare alla luce i piccoli prima di tornare nelle acque dell’Antartide. Assolutamente interessante anche Robben Island e i Giardini Botanici di Kirstenbosch.
 
5° giorno: Cape Town/Mpumalanga (215Km)
Pensione completa. Al mattinpresto o trasferimento in aeroporto. Partenza per Johannesburg dove l’arrivo è previsto dopo due ore di volo con snack servito a bordo. All’arrivo incontro con la guida/accompagnatore di lingua italiana. Da qui inizia il tour via terra verso la Provincia del Mpumalanga, che in lingua locale significa “dove sorge il sole”. Dopo pranzo si effettua un breve tour culturale di un villaggio Ndebele. Il villaggio, pur se turistico, consente comunque di apprendere usi e costumi di questa particolare etnia, tra le più caratteristiche, insieme agli Zulu, del Sudafrica. Arrivo nel pomeriggio inoltrato all’Hannah Game Lodge  situato all’interno di una riserva naturale di oltre 8.000 ettari tra dolci vallate nei pressi di Ohrigstad, cena e pernottamento.
 
6° giorno: Panoramic Route/Thornybush Reserve (197Km)
Pensione completa. In mattinata, lungo il trasferimento verso l’esclusiva Riserva Privata di Thornybush, si iniziano le prime visite che caratterizzano la famosa Panorama Route, un percorso altamente paesaggistico che si snoda nel cuore di questa provincia. Sono previste diverse soste per ammirare il Blyde River Canyon, il più grande del Sudafrica, l’unico verde al mondo, le affascinanti formazioni di Bourke’s Luck Potholes createsi dall’erosione fluviale, e God’s Window, letteralmente la “Finestra di Dio”, da dove godere un bellissimo panorama sul “Lowveld” sottostante. Questa provincia è poi famosa per essere punteggiata da tante cascate. L’arrivo in riserva privata avviene in tempo utile per il pranzo e nel pomeriggio primo entusiasmante safari in veicoli 4x4 aperti accompagnati da esperti ranger di lingua inglese. La Riserva si estende per oltre 10.000 ettari ed è rinomata per offrire indimenticabili safari. Il rientro è previsto dopo il tramonto, cena e pernottamento in uno dei lodge della Thornybush Collection.
 
7° giorno: Kruger area
Pensione completa. All’alba e al tramonto sono inclusi due safari alla ricerca dei rinomati “Big Five”, i cinque grandi mammiferi africani (elefanti, rinoceronti, bufali, leoni e gli elusivi leopardi) così chiamati dagli antichi cacciatori in quanto considerati i cinque grandi animali più difficili da cacciare. Ora fortunatamente sono considerati soltanto i più difficili da fotografare. Ma non è raro scorgere anche graziose giraffe, le agili gazzelle, le timide zebre e tantissimi altri animali incluso i simpatici facoceri e coloratissimi uccellini. La cena, condizioni atmosferiche permettendo, avviene nel “boma”, zona recintata all’aperto con un grande falò al centro, dove cenare sotto le stelle circondati da un’atmosfera tipicamente africana.
 
8° giorno: Thornybush/Dullstroom/Pretoria/Johannesburg (380Km)
Pensione completa. Al mattino si effettua l’ultimo emozionante safari. Dopo una ricca prima colazione si rientra a Johannesburg con pranzo lungo il percorso previsto a Dullstroom, piccola cittadina rinomata soprattutto per i suoi dolci paesaggi e la pesca alla trota. Tempo permettendo si effettua una visita panorama di Pretoria, Tshwane in lingua Sotho, una delle tre Capitali del Sudafrica, insieme a Cape Town e Bloemfontein, con funzioni amministrative. Soprattutto durante il periodo primaverile Pretoria offre il meglio di se quando i lunghi viali alberati si tingono di viola grazie alle jacarande. Pernottamento al “Peermont Mondior Hotel” parte integrante dell’Emperor Palace, la cui atmosfera ricorda Las Vegas, con casinò, ristoranti ed intrattenimenti vari. Cena al ristorante “Tribes Africa Grill”. Pernottamento.
 
9° giorno: Johannesburg/Italia
Prima colazione. Per chi lo desideri è possibile prenotare diverse attività ed escursioni a livello facoltativo. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto con servizio navetta. La guida di lingua italiana Vi assisterà per le procedure di imbarco e rientro in Italia via scalo europeo o Dubai. Pasti e pernottamento a bordo.
 
10° giorno: Europa/Italia
Arrivo a destinazione in mattinata.

------------------------------------------------------------------------------------------------- 

PANORAMA NAMIBIANO
KALAHARI DESERT – SOSSUSVLEI – SWAKOPMUND – SKELETON COAST
DAMARALAND - ETOSHA
13 Giorni / 10 Notti
Partenze garantite con MINIMO 2 PARTECIPANTI ogni LUNEDI’
Hotel & Lodge: Wilderness Safaris Lodge + hotel 4* 
Pasti: prime colazioni - 9 pranzi - 8 cene
Voli: Air Namibia – Guide selezionate di lingua italiana durante tutto il viaggio

Esclusiva IL DIAMANTE per massimo 10 iscritti a partenza
 
Il programma del Diamante per eccellenza: il famoso Panorama Namibiano. Un itinerario nato dal perfetto  connubio tra Il Diamante e la Wilderness Safaris dove esperienza e passione sono da sempre gli ingredienti principali per un successo che si rinnova da ben 14 anni con lo slancio di sempre verso una delle terre africane più belle. Il viaggio ideale per chi ama questo affascinante continente e vuole conoscere la Namibia con i plus tipici ed esclusivi del Diamante: veicolo 4x4 appositamente modificato per raggiungere ogni angolo del paese,  guide italiane di altissimo livello da noi scelte e le inimitabili strutture Wilderness Safaris, fiore all’occhiello della nostra programmazione. Un viaggio completo che anche quest’anno continua ad essere unico grazie alle molteplici novità inserite quale il Deserto del Kalahari e la straordinaria baia di Sandwich Harbour.
 
1° giorno: Italia/Windhoek
Partenza dall’aeroporto prescelto per Francoforte dove in serata si prosegue con volo di linea diretto per  Windhoek con Air Namibia. Cena e pernottamento a bordo.
 
2° giorno: Windhoek/Kalahari Desert
Arrivo di buon mattino a Windhoek e disbrigo delle formalità d’ingresso. Incontro con la nostra guida locale di lingua italiana e partenza con i nostri esclusivi veicoli Land Rover Defender in direzione Sud verso Mariental, ai bordi del rosso deserto del Kalahari. Arrivo all’Anib Lodge, o similare, nel pomeriggio in tempo utile per prendere parte ad una prima attività (“Nature Drive”) che viene svolta al tramonto quando al calar del sole le basse dune sembrano infuocarsi regalando delle splendide sfumature dal rosso al violetto. Cena e pernottamento.
 
3° giorno: Kalahari Desert/Namib Desert
Pensione completa. Un gradevole trasferimento tra bei passi montani ed ampie vallate ci conduce verso quello che è ritenuto uno dei deserti più antichi del mondo: il Namib. La posizione privilegiata del nostro Lodge, all’interno dell’immensa Riserva protetta di Kulala, al confine delle alte dune di questo incredibile deserto, permette di godere a pieno di questo scenario tipicamente da cartolina. Nel pomeriggio si effettua una prima attività di esplorazione nella Riserva per ammirare questo sorprendente ecosistema, “il deserto che vive”. Il trattamento nella Riserva di Kulala prevede, in esclusiva per i nostri clienti, tutti i pasti, bevande (eccetto bevande d’importazione) e un comodo servizio di lavanderia. Pernottamento.
 
4° giorno: Namib Desert – Sossusvlei & Sesriem
Pensione completa. La giornata odierna inizia con una sveglia alquanto mattutina per godere della migliore luce durante l’escursione alle rinomate dune di Sossusvlei. Gli ospiti della Riserva di Kulala potranno accedere al cuore del Namib Naukluft Park da un ingresso esclusivo che permette di saltare lunghe code al cancello di ingresso di Sesriem e soprattutto godere di un panorama esclusivo senza la presenza di altri veicoli. Ci sarà del tempo a disposizione per visitare Sossusvlei, l’emozionante Deadvlei, scalare delle dune dalla cui sommità si rimarrà sconcertati dalla bellezza di questo angolo di mondo e di seguito non mancherà una visita al vicino canyon di  Sesriem la cui conformazione geologica svela molti misteri sulla formazione e l’evoluzione del nostro Pianeta Terra. Pernottamento.
 
5° giorno: Namib / Tropico del Capricorno / Moon Valley / Swakopmund
Prima colazione e pranzo. Il viaggio prosegue verso la costa atlantica per raggiungere nel pomeriggio la seconda cittadina più importante della Namibia: Swakopmund. Il trasferimento si rivelerà assolutamente intrigante attraversando il Tropico del Capricorno e buona parte del settore settentrionale del Namib Naukluft Park caratterizzato da passi panoramici di grande suggestione quali quelli di Kuiseb e Gaub, canyon e vallate rocciose che ricordano la superficie della Luna (“Moon Valley”) così come è possibile scorgere le incredibili piante “Welwitschia” che si sono sapute adattare magistralmente ad un clima desertico riuscendo a vivere anche più di mille anni. Arrivo nel pomeriggio in hotel (cat. 4*). Data l’ampia offerta di ristoranti in città, la cena sarà libera e a discrezione dei partecipanti.
 
6° giorno: Walvis Bay & Sandwich Harbour
Prima colazione e pranzo. Un’altra giornata di incredibile interesse naturalistico. Da Swakopmund ci si dirige verso Walvis Bay (50 Km a sud) percorrendo un tratto di strada costiera con alte dune sabbiose da un lato e l’Oceano Atlantico dall’altro. In barca si solcano le acque della baia di Walvis Bay per ammirare foche, leoni marini, delfini, pellicani ma anche fenicotteri e talvolta balene. Dopo un veloce pranzo si prosegue in veicolo 4x4 per Sandwich Harbour dove le alte dune sabbiose si gettano letteralmente nell’Oceano. E’ un habitat incredibile per migliaia di uccelli. Al termine rientro in hotel. Resto della serata a disposizione. Pernottamento.
 
7° giorno: Swakopmund / Cape Cross / Skeleton Coast / Damaraland
Pensione completa. Il percorso odierno corre inizialmente lungo la costa atlantica dove a Cape Cross è prevista la sosta per visitare una delle più grandi colonie di foche del continente africano e dove Diego Cao sbarcò nel 1486. Grazie ai nostri veicoli 4x4 si entra poi all’interno del Parco Nazionale della Skeleton Coast con sosta presso un relitto di una delle navi naufragate sulla costa. Attraverso la zona di estrazione dei diamanti di Toscanini si entra nella concessione di Torra dove si visita la vecchia stazione di pompaggio del petrolio, per poi deviare verso l’interno verso la bella regione del Damaraland dove l’arrivo è previsto in serata dopo un’intensa ma indimenticabile giornata. Sistemazione presso il rinomato lodge della Wilderness Safaris, Doro Nawas o Damaraland Camp. Il trattamento prevede, in esclusiva per i nostri clienti, tutti i pasti, bevande (eccetto bevande d’importazione) e un comodo servizio di lavanderia.
 
8° giorno: Damaraland – Twyfelfontein & gli elefanti del deserto
Pensione completa. Bellissima giornata tra natura e cultura alla scoperta di questa regione che è rinomata non solo per il suo straordinario sito Patrimonio dell’Unesco di Twyfelfontein ove le antiche incisioni rupestri, risalenti al Paleolitico, hanno dato vita ad uno dei Musei all’aperto di maggio interesse al mondo ma anche per i rari elefanti e rinoceronti del deserto. Il fotosafari, a bordo di veicoli 4x4 aperti, è davvero piacevole ed emozionante e si svolge prettamente lungo i letti secchi dei fiumi effimeri della regione. Oltre alla bellezza dei pachidermi, che si sono riusciti ad adattare a condizioni veramente estreme, si potrà godere dei panorami unici di una delle zone più belle ed affascinanti della Namibia. Pernottamento al campo.
 
9° giorno: Damaraland – gli Himba e il Kaokoland
Pensione completa. Il tour si arricchisce oggi di un’altra giornata di incredibile valore. Si esplora infatti, dirigendosi verso nord, una delle regioni più remote e selvagge della Namibia: il Kaokoland. In un susseguirsi di bellissimi paesaggi si arriva ad incontrare e conoscere, grazie alla presenza di un interprete, la cultura Himba in alcuni villaggi tradizionali. Popolo bello e fiero, semi-nomade, sono riusciti a mantenere, malgrado tutto, le loro ancestrali tradizioni. Senza dubbio una delle etnie più intriganti del continente africano. Rientro al lodge nel pomeriggio. Pernottamento.
 
10° giorno: Damaraland / Etosha – Riserva di Ongava
Pensione completa. In mattinata trasferimento verso l’esclusiva Riserva Privata di Ongava ai bordi meridionali del Parco Etosha. Istituita nel 1991, la Riserva di Ongava si estende su oltre 30.000 ettari, di fatto un cuscinetto di protezione per evitare agli animali di spinger si troppo a Sud. L’arrivo all’Ongava Lodge è previsto per l’ora di pranzo. Sistemazione in pensione completa con bevande locali e servizio di lavanderia. Nel pomeriggio primo foto safari nella riserva privata, alla ricerca dei rari rinoceronti neri, simbolo della riserva di Ongava, e delle tantissime altre specie che popolano queste terre a bordo dei veicoli 4x4 aperti della Riserva accompagnati da esperti ranger (di lingua inglese). Cena e pernottamento.
 
11° giorno: Parco Etosha
Pensione completa. Intera giornata di fotosafari alla scoperta del Parco Etosha. La privilegiata posizione di Ongava, praticamente attigua all’ingresso dell’Etosha, permette di raggiungere al mattino presto l’interno del Parco per incontrare i grandi predatori africani senza dover effettuare lunghi trasferimenti. Il Parco dell’Etosha, con una superficie che supera i 22.000 Kmq, ospita al suo interno più di 114 specie di mammiferi e 340 di uccelli, alcuni dei quali dal piumaggio sgargiante. Tanti i visitatori che rimangono ammaliati dagli spazi immensi del Pan, un’incredibile depressione di origine salina che rappresenta di fatto il cuore dell’Etosha. Al termine rientro al lodge.
 
12° giorno: Etosha/Windhoek/Italia
Prima colazione e rientro a Windhoek dove si avrà l’opportunità di visitare un orfanotrofio nei pressi della città. Insieme alla guida, per chi lo desidera, è possibile acquistare e portare dei doni trascorrendo con i bambini momenti indimenticabili. La visita è facoltativa ma è fortemente consigliata per l’elevato valore umano che rappresenta. In serata trasferimento in aeroporto e rientro per Francoforte con pasti e pernottamento a bordo.
 
13° giorno: Italia
Arrivo a destinazione in mattinata.
 
 
-------------------------------------------------------------------------------------------------
 
MOSAICO BOTSWANA
 
L’UNICO TOUR BOTSWANA CON ACCOMPAGNATORE IN ITALIANO
CASCATE VITTORIA – NATA SANCTUARY – MADIKGADI –
MOREMI AREA – DELTA DELL’OKAVANGO
12 Giorni / 9 Notti
Partenze garantite con MINIMO 6 PARTECIPANTI
Hotel & Lodge: basic/comfort - Pasti: prime colazioni - 7 cene
Voli: South African Airways/Air Botswana – Guide locali in inglese con nostro accompagnatore di lingua italiana
Esclusiva IL DIAMANTE per massimo 16 iscritti a partenza
 
UN TOUR DEL BOTSWANA ACCESSIBILE NEI COSTI E CON ACCOMPAGNATORE IN ITALIANO PER UNA MAGGIORE SERENITA’. GLI SPOSTAMENTI SONO PREVISTI IN VEICOLO APPOSITAMENTE MODIFICATO E NON MANCHERANNO COMUNQUE ATTIVITA’ IN 4X4 COSI’ COME I TRASFERIMENTI IN VOLO PER IL DELTA DELL’OKAVANGO AMMIRANDO QUINDI ANCHE DALL’ALTO UN PAESAGGIO VERAMENTE UNICO. LE SISTEMAZIONE PRESCELTE, SEMPLICI, SONO STATE SELEZIONATE PER MANTENERE UN PREZZO DECISAMENTE INTERESSANTE PER LA DESTINAZIONE.
 
1° giorno: Italia/Johannesburg
Partenza dall’aeroporto prescelto lo scalo europeo dove in serata si prosegue con volo di linea per  Johannesburg con South African Airways. Cena e pernottamento a bordo.
 
2° giorno: Johannesburg / Livingstone – Cascate Vittoria (lato Zambia)
Si prosegue in coincidenza verso Livingstone, in Zambia, con volo di linea South African. All’arrivo disbrigo delle formalità d’ingresso. Il visto si ottiene in frontiera dietro pagamento di $ 50 per persona. Incontro con il nostro personale incaricato e trasferimento all’hotel “Protea Hotel Livingstone”. Nel pomeriggio è inclusa la visita delle Cascate Vittoria, una delle sette meraviglie naturali al mondo. E’ il nome indigeno “il fumo che tuona” che esprime al meglio il concetto. E’ infatti il fiume Zambezi che precipitando in una profonda spaccatura a dar vita a questo incredibile spettacolo. Pasti liberi. Pernottamento in hotel.
 
3° giorno: Cascate Vittoria (lato Zambia)
Prima colazione. La giornata odierna è lasciata a disposizione per attività a carattere personale. Innumerevoli le escursioni effettuabili, dai safari a dorso d’elefante ad adrenaliniche discese rafting, da sorvoli in elicotteri a passeggiate a piedi con i leoni. Per chi lo desideri è anche possibile visitare mercatini artigianali e/o musei locali. Pasti liberi. Pernottamento in hotel.
 
4° giorno: Livingstone / Kasane – Parco Chobe
Dopo la prima colazione si parte alla volta di Kasane, principale cittadina del Botswana settentrionale sulle rive del fiume Chobe. Davvero caratteristico l’attraversamento della frontiera a Kazangula con l’attraversamento del fiume in traghetto in un punto dove il Chobe separa 4 nazioni: Botswana, Zambia, Zimbabwe e Namibia. Si raggiunge il nostro lodge in tarda mattinata, situato sulle rive del fiume Chobe in posizione davvero incantevole. Questa regione è reputata tra le più belle del Botswana per i suoi splendidi paesaggi. Nel pomeriggio si prende parte ad un’entusiasmante escursione in barca sul fiume per ammirare l’incredibile ricchezza della fauna. E’ al tramonto poi che il Chobe regala dei cieli rossi come è difficile ammirare in altre zone dell’Africa. Cena e pernottamento al “Chobe Safari Lodge” o “Mowana Lodge”.
 
5° giorno: Parco Chobe
Mezza pensione (colazione e cena). Intera giornata dedicata al safari all’interno del Parco Chobe. Fu nel lontano 1930 che Sir Charles Rey, commissario del Bechuanaland, propose per la prima volta di proteggere quest’area. Dovettero però trascorrere trent’anni prima che la regione fu dichiarata Parco Nazionale. Lungo le rive settentrionali si trova la maggior concentrazione di animali, elefanti in primis. E’ qui infatti che si registra una delle densità di popolazione di questi pachidermi tra le più alte d’Africa. Ma i safari al Chobe regalano sempre grandi sorpresi circondati da paesaggi davvero unici e suggestivi.
 
6° giorno: Chobe / Nata Sanctuary - Makadikgadi Pans
Mezza pensione (colazione e cena). Il nostro viaggio prosegue verso il cuore del Botswana per raggiungere in serata il bordo del grande “Pan” di Makgadikgadi, una vastissima depressione di origine salina le cui dimensioni sono a dir poco stupefacenti. Parliamo infatti di un’area che copre più di 10.000 Kmq e secondo gli studiosi è quel che resta di un immenso lago dei tempi preistorici che superava i 37.000 Kmq. E’ qui infatti che terminava la grande “Rift Valley”, la profonda spaccatura che corre lungo tutta l’Africa a partire dal fiume Giordano in Galilea. A seguito di imponenti sconvolgimenti tellurici il fiume che alimentava questo super lago cambiò drasticamente il suo corso. Risultanza di questo fu l’immediato prosciugamento del lago lasciando sul terreno i soli depositi salini. Questa regione è ancor oggi meta di una delle più incredibili migrazioni di Zebre che si raccolgono qui durante la stagione delle piogge e per poi ritornare verso le savane nel tardo aprile-maggio. Nel pomeriggio è prevista un’escursione di tre ore in 4x4 all’interno del “Nata Bird Sancturary” , un posto assolutamente da non perdere. Il fiume Nata contribuisce infatti ad alimentare un delta all’interno della “Sua Pan” creando così un ecosistema unico per molte specie d’uccelli acquatici come pellicani e fenicotteri. Non mancano avvistamenti di mammiferi, dalle antilopi agli sciacalli, ma qui è l’abbondanza di uccelli il punto forte della visita. Si contano infatti più di 165 specie in un’area relativamente circoscritta, dalle aquile ai martin pescatori, dai pellicani agli struzzi. Al tramonto sulla vastità del Pan, capirete più facilmente perché d’Africa talvolta ci si ammala. Cena e pernottamento al Nata Lodge in chalet.
 
7° giorno: Nata Sanctuary / Area di Moremi
Mezza pensione (colazione e cena). Dopo la prima colazione si viaggia verso Maun, principale porta d’accesso del Delta, da dove si prosegue in veicoli 4x4 per il Mankwe Bush Lodge situato all’interno di una concessione privata sui bordi della Riserva Naturale di Moremi. Arrivo al campo nel pomeriggio. Questa sera è previsto un safari, di circa 3 ore, all’interno della concessione alla ricerca degli animali con abitudini prettamente notturne. Il Mankwe Bush Lodge è tra le strutture ricettive dell’area di Moremi più semplici ma assicura comunque un discreto comfort. Le tende sono dotate di servizi privati annessi. Cena e pernottamento in tenda.
 
8° giorno: Area di Moremi
Mezza pensione (colazione e cena). Giornata dedicata ai safari, in jeep 4x4 aperte, all’interno della concessione. Tutta questa regione è rinomata per essere tra le più belle con una fitta vegetazione e un’altissima densità d’animali. Pernottamento in tenda.
 
9° giorno: Area di Moremi / Delta dell’Okavango
Pensione completa. Oggi si rientra su Maun con il trasferimento via terra in 4x4 per proseguire in volo da turismo per il cuore del Delta dell’Okavango. Il volo è effettuato a bordo di aerei da turismo (tipo Cessna o similare) e offre un’occasione unica per ammirare dall’alto un incredibile ecosistema. Un dedalo di canali e lagune che solo dal cielo possono essere colti nella loro totale vastità. Arrivo al campo “Moremi Crossing Camp”, rinomati campi tendati del delta dove ogni tenda è innalzata su piattaforme in legno e dotate di servizi privati annessi. Nel pomeriggio si prende parte ad una prima attività di esplorazione accompagnati dai ranger locali di lingua inglese. Tra le attività segnaliamo escursioni in mokoro, le classiche imbarcazioni del posto, delle specie di canoe, o in barca a motore o passeggiate naturalistiche. Cena e pernottamento in tenda.
 
10° giorno: Delta dell’Okavango
Pensione completa. In giornata sono previste due attività di safari, al mattino e al pomeriggio.  Il delta dell’Okavango è una delle regioni più sorprendenti del continente africano. Per molti ha qualcosa di magico a partire dai colori. Il fiume Okavango, che supera i mille chilometri di lunghezza, al suo ingresso in Botswana si espande in un’immensa area dando vita a vaste pianure alluvionali e intricati canali. Inoltrandosi tra le sabbie del Kalahari pian piano il fiume si spegne dando quindi vita ad un incredibile delta interno. Anche per questo l’Okavango è battezzato il fiume che non trova mai il mare. E’ la meta ideale per chi ama habitat incontaminati e ama profondamente la natura. E’ giusto sapere che il delta, per la sua specificità, non è la meta ideale per i classici safari di terra ma di sicuro un paradiso terrestre. Non a caso è una delle mete più ambite del turismo mondiale. Durante le attività nel delta è possibile ammirare tante piccole forme di vita, uccelli, alcuni dei quali coloratissimi, ma anche elefanti, ippopotami, antilopi d’acqua e coccodrilli. Non si esclude comunque la presenza di predatori che a seconda del livello delle acque allargano il loro raggio d’azione. Pernottamenti in tenda.
 
11° giorno: Okavango / Maun / Italia
Prima colazione. Si rientra in volo da turismo per Maun da dove si prosegue a bordo di Air Botswana alla volta di Johannesburg. In serata partenza per l’Italia con voli di linea South African via scalo europeo. Pasti e pernottamento a bordo.
 
12° giorno: Italia
Arrivo a destinazione in mattinata.



[email protected]   Tel. +39 348 7300488